Notizie
ORARIO SANTE MESSE PDF Print E-mail
Written by Pasquale   
Monday, 25 April 2011 16:21
There are no translations available.

 
 
 

Chiesa Santa Maria delle Grazie                                                                 

Feriale

Festivo

6,306,30 (tranne il 25 apr.)
8,308,30
16,30 16,30
18,00 (dal 8 mar. al 29 apr. 
 19,30

         

 

 

 

 

 

Chiesa San Pio da Pietrelcina

Feriale

Festivo

  
7,30 (TV) (Chiesa Inferiore)7,30 (TV) (Chiesa Inferiore)*
10,0010,00
11,30 (TV) 11,30 (TV)
18,00 (TV) (dal 30 apr.)18,00 (TV)

         *

 

 

 

 

 *Chiesa superiore in caso di grande affluenza  

CHIESA "SAN PIO DA PIETRELCINA"Fiaccolata Mariana: Riprenderà il 1°sabato dopo Pasqua

CHIESA ANTICA CELEBRAZIONI PER GRUPPI  STRANIERI (previa prenotazione)
6,15 - 8,15 - 09,15 - 15,15 - 16,15

SANTO ROSARIODal lunedì al venerdì (Chiesa grande di Santa Maria delle Grazie) ore 20.45 sino al 30 aprileSabato e Domenica (Chiesa Inferiore)A partire dal 1°maggio sempre in Chiesa Inferiore

 

Last Updated on Thursday, 19 May 2011 16:25
 
SAN GIOVANNI ROTONDO PDF Print E-mail
Written by Administrator   
Thursday, 14 May 2009 15:40
There are no translations available.

San Giovanni Rotondo

si trova a dieci chilometri di strada da San Marco in Lamis, cittadina vivace e circondata da boschi dove, nascosti nella vegetazione, si ergono maestosi il santuario di Santa Maria di Stignano e il Santuario di San Matteo. All'interno del primo, si possono apprezzare tele di un certo valore artistico. Nel'abbazia di San Matteo, oltre alla chiesa ed alla sacrestia, da visitare la preziosa Biblioteca, dove sono custodite raccolte archeologiche, ex voto e codici miniati. Da San Marco proseguiamo fino a Rignano Garganico, definito il "balcone della Puglia".  Nei dintorni vi sono importanti siti archeologici, come quello dì Grotta Paglicci, al cui interno sono state rinvenute testimonianze di civiltà paleolitica. Da San Giovanni Rotondo si può facilmente raggiungere anche Monte Sant'Angelo, sede dell'abbazia di San Michele, crocevia di lunghi e faticosi pellegrinaggi sull'antica Via sacra dei Longobardi. Il culto di San Michele, ebbe origine proprio in questa città e la Basilica a lui dedicata è ancora oggi meta di pellegrinaggi da tutte le parti del mondo. Un'esperienza indimenticabile è rappresentata da una visita al quartiere medievale Iunno, una delle architetture più fascinose del sud Italia. Scendendo la montagna, si giunge a Manfredonia, la più grande città di mare dell'intera provincia, in passato residenza di svevi e angioini, come si evince dal possente castello posto a ridosso del porto. Alle porte di Manfredonia ci sono la romanica Abbazia di San Leonardo e Santa Maria di Siponto, situata nello omonimo parco archeologico, che comprende i resti di una Basilica paleocristiana.

 

 

http://it.wikipedia.org/wiki/San_Giovanni_Rotondo

 

Last Updated on Tuesday, 05 February 2013 11:29
 
Cenni Biografici su San Pio da Pietrelcina
There are no translations available.

 

Image

Cenni Biografici su San Pio da PietrelcinaPadre Pio è un sacerdote dell'Ordine dei Frati Minori Cappuccini vissuto dal 1887 al 1968.
Nato il 25 maggio del 1887 a Pietrelcina, in provincia di Benevento, da Grazio Forgione e Maria Giuseppa De Nunzio, piccoli proprietari terrieri, fu battezzato col nome di Francesco. Ricevette in famiglia e in parrocchia un'educazione squisitamente religiosa, e sui dieci anni espresse il desiderio di farsi frate. Per consentirgli di seguire la sua vocazione e farlo studiare in privato, il padre dovette emigrare in America.
Il 6 gennaio del 1903 Francesco entrò nel noviziato cappuccino di Morcone, prendendo il nome di fra Pio. Dopo sei anni di studi, compiuti in vari conventi, tra continui ritorni al suo paese per motivi di salute, fu ordinato sacerdote nel duomo di Benevento il 10 agosto del 1910. Dopo varie vicissitudini, dovute alla sua salute malferma, nel 1916 fu inviato a San Giovanni Rotondo, sul promontorio del Gargano.Il 20 settembre del 1918 ricevette il dono delle stimmate nelle mani, nei piedi, nel costato.
Il fatto prodigioso richiamò folle d'ogni regione italiana e dell'estero, e suscitò inquietanti problemi nella scienza e nella Chiesa. La Santa Sede lo sottopose a numerose inchieste per accertare l'autenticità del fenomeno e la sua personalità, disponendo anche in alcuni periodi provvedimenti restrittivi del suo ministero.Nei cinquant’anni trascorsi da allora, nonostante le grandi folle intorno a lui, la curiosità, le polemiche, i dibattiti, la vita di Padre Pio rimase nella sostanza sempre uguale. Una routine massacrante fatta di Messe, confessioni, incontri con fedeli bisognosi della sua guida. Confessore eccezionale e forgiatore di anime, pregava molto ed esortava a pregare. Numerose le conversioni dalla miscredenza e da una vita immorale. Personalità di ogni rango lo hanno avvicinato nel suo convento, a tutti egli ha dato direttive ferme per la vita dello spirito e ha insegnato con le esortazioni e con l’esempio che la preghiera deve essere la base della nostra vita.Morto in concetto di santità il 23 settembre 1968, dopo il regolamentare percorso del processo canonico, il 18 dicembre del 1997 è stato proclamato Venerabile da Sua Santità Papa Giovanni Paolo II.E numerose le grazie ottenute per la sua intercessione. Il 21 dicembre del 1998, il Concistoro della Santa Sede, con l'approvazione di un miracolo avvenuto per intercessione di Padre Pio, decretò la sua Beatificazione avvenuta il 2 maggio del 1999 in piazza San Pietro, alla presenza di una enorme folla di fedeli.Il 25 febbraio del 2002 il Concistoro, con il riconoscimento di un altro miracolo, decretò la canonizzazione di Padre Pio che ebbe luogo il 16 giugno dello stesso anno.

 


 
 
 
 
 

Photo Gallery

Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)